Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘notizie dal mondo’

Con questo post chiudo ufficialmente gli approfondimenti sul Festival di Sanremo, non avrei mai pensato di dirlo ma un po’ mi dispiace, commentarlo minuto per minuto tramite Twitter insieme a voi è stato divertentissimo!

Per chiudere in bellezza ho scelto di mostrarvi i sandali di una delle vincitrici morali della 62esima edizione della kermesse canora, Noemi: non ha convinto per i suoi coloratissimi outfit firmati Enrico Coveri, ma la sua voce ha conquistato tutti, anche grazie alla canzone scritta da Fabrizio Moro, “Sono solo parole”. Per l’ultima sera la cantante romana ha indossato un abito lungo blu elettrico, abbinato ad un paio di sandali gioiello Barachini in raso rosso:

noemi sandali abito sanremo 2012

Tacco alto ma comodo, plateau sottile e fiocchetti sui cui svolazzano delle delicate farfalle luccicanti, cosa chiedere di più? Questo modello è lo stesso che ha vestito i piedi delle aspiranti Miss Italia lo scorso settembre, verrà proposto anche nella prossima collezione primavera estate 2012 in diversi varianti cromatiche, tra cui lilla e fuxia, non vedo l’ora di vederli!

sandali gioiello  barachini farfalle

Foto: Luciano Barachini

Read Full Post »

“Per rimanere impressa in questo Festival devi scendere le scale senza qualcosa, io ho tolto le scarpe”: è con questa frase che Geppi Cucciari si è presentata sul palco del Teatro Ariston ieri sera, fasciata in un elegante abito nero Marras, con le scarpe in mano e i piedi nudi.

scarpe geppi cucciari sanremo

scarpe geppi barachini sanremo 2012

scarpe geppi cucciari sanremo 2012

E che scarpe, inutile specificare che il mio occhio clinico ha intercettato subito le decolletè a punta con plateau gioiello firmate Barachini (fanno parte della collezione A/I2011):

scarpe cucciari sanremo 2012

L’ironica presenza di Geppi a Sanremo secondo me è stata provvidenziale, sono di parte perché adoro la sua ironia, ma non nego che mi piacerebbe vedere lei sul palco dell’Ariston, nelle vesti di conduttrice. Per adesso mi accontento di averla vista in versione Cenerentola, con ai piedi un bellissimo paio di sobrie decolletè gioiello, una scelta forse poco rischiosa ma senza dubbio elegante, promossa a pieni voti anche per l’impeccabile pedicure.

Foto: Luciano Barachini

Read Full Post »

Ieri su Zoomagazine ho dedicato un articolo alla collezione P/E 2012 di Giuseppe Zanotti, originale e coloratissima; tra tacchi a spillo e maxi platform è impossibile non menzionare loro, i sandali heeless, capolavori che meritano di sedere accanto alle celebri Armadillo di McQueen nell’Empireo delle scarpe che hanno fatto la storia:

Inizialmente non capivo che senso potesse avere proporre una scarpa senza tacco, ma è bastato staccarmi dall’idea di “scarpa da indossare” per accettare che si tratta di genialità pura, anche se piuttosto estrema: non sono scarpe nel senso riduttivo del termine, sono opere d’arte, delle sculture morte che stanno bene su un mobile in bella mostra, ma che prendono vita se indossate da una donna., vi sembra poco?

L’inclinazione del piede è notevole ma calibrata da un platform alto di sicuro effetto: il modello in vernice nera è quasi sobrio se immaginato in un contesto adatto, quello ricoperto di cristalli è invece un tripudio di lusso e ostentazione, ho apprezzato l’idea di ricoprire il plateau con la tomaia luccicante. Sarebbe fantastico poter infilare i piedi in queste meraviglie, se non altro per sentire se è vero che a certe altezza l’aria è rarefatta 😉

Nota: se l’effetto delle scarpe heeless vi incuriosisce vi consiglio di studiare il sito di Noritaka Tatehana, un designer giapponese specializzato in “non tacchi” altissimi!

Foto: Shoerazzi

Read Full Post »

Sto scrivendo il post mentre twitto allegramente i miei commenti sarcastici alla terza puntata del Festival di Sanremo, devo ammettere che vivere questo evento su Twitter è davvero esilarante!

Il momento più chiacchierato della serata, musica a parte, è stato l’arrivo di Federica Pellegrini sul palco del Teatro Ariston, una presenza molto attesa e discussa; già da qualche giorno si sapeva che la nuotatrice avrebbe indossato un abito Armani Privè disegnato per lei da Re Giorgio, ecco qui la bozza:

bozza abito pellegrini sanremo 2012 armani

Nel disegno l’abito è favoloso, fasciante, sensuale e luminoso, un capolavoro creato su misura da uno dei designer più amati del mondo; peccato che nessuno abbia tenuto conto della fisicità di Federica Pellegrini: l’effetto finale è stato deludente, passi per i tatuaggi in vista, ma la nuotatrice era visibilmente a disagio fasciata in un vestito bellissimo che non sentiva suo.

federica pellegrini sanremo vestito scarpe

pellegrini sanremo 2012 scarpe abito trucco gioielli

L’orlo era davvero troppo corto, e l’idea di scoprire una schiena muscolosa e poco femminile si è rivelata un fallimento;  l’unico dettaglio positivo sono i sandali, un bellissimo paio di tronchetti spuntati LeSilla SS 2012, ve li avevo già mostrati qui:

Federica ha una passione smodata per le scarpe, non ne ha mai fatto mistero, e mi piace pensare che sia stata una sua scelta quella di optare per un modello da gran sera dalle forme rock: un sandalo che rispecchia il suo carattere alla perfezione, ma siamo sicuri che il nero sia una scelta vincente sotto ad un abito lungo bianco?! A voi l’ardua sentenza, per me la mise della campionessa è bocciata, anche se i sandali sono favolosi.

PS: il blog nella giornata di ieri ha raggiunto un numero di visite altissimo, superando ogni record precedente, GRAZIE a tutti, ancora non mi sembra vero.

Read Full Post »

Lo ammetto, ancora non ho seguito nemmeno un minuto di Festival, ma questa mattina è stato impossibile ignorare i vari commenti ironici apparsi nei social network dedicati a Belen Rodriguez, al suo tatuaggio e alla sua biancheria intima, fatta della stessa materia con cui sono fatti i sogni.

Non ho intenzione di commentare questa elegante strategia volta a tirar su le sorti del Festival e a convincere gli italiani a pagare il canone Rai, anche perché tra farfalle, spacchi e gossip io ho preferito catalizzare la mia attenzione in basso, sui piedi di Belen: sono una donna, che vi aspettavate?

belen scarpe sandali sanremo 2012 tacco alto spacco farfalla

Per le sue uscite sul palco Belen ha scelto abiti da sera firmati Fausto Puglisi, abbinati ad un paio di sandali altissimi con listini sottili in pelle rosa cipria e maxi platform laminato: si tratta di uno splendido modello della collezione SS 2012 LeSilla, brand che già in altre occasioni ha vestito i piedi della showgirl argentina.

sandali belen sanremo 2012

Un sandalo fantastico, mi piace molto la versione poudre calzata da Belen per questo Festival così chiacchierato e controverso, molto simile a questa versione del 2011 attualmente in saldo nello store online LeSilla.

 

Read Full Post »

Mi piace seguire i red carpet degli eventi più importanti dello showbiz, ma che noia tutta quella serie di abiti lunghi che coprono le scarpe! Vi sembrerà assurdo (se leggete spesso questo blog potete capirmi) ma per quanto un vestito da sera possa affascinarmi il mio interesse sono le scarpe scelte dalle celebs: non immaginate quanto sia deludente scoprire che spesso sotto strati di tulle e paillettes calzano delle banali peep toe, magari anche firmate, ma sempre terribilmente noiose. Ieri sera il red carpet dei Grammy’s non ha fatto eccezione, ma per fortuna qualcuno mi ha dato la possibilità di scoprire quali scarpe avesse scelto: il vincitore indiscusso del premio per il designer più amato è ancora Louboutin, mi ha stupita vedere che ben due celebs hanno scelto lo stesso modello di decolletè, le Bis Un Bout.

Si tratta di un modello realizzato per la collezione SS 2012 in suede nero e PVC trasparente, con doppio cinturino alla caviglia e tacco a stiletto di 12 cm: ne avevamo parlato qui, e vederle indossate non fa che confermare le nostre perplessità circa le scarpe in… plastica. L’idea può essere vincente ma il piede in vista bardato in un materiale non traspirante è tutto tranne che elegante, peccato!

Alicia Keys le ha abbinate ad un abito nero strutturato e molto fasciante firmato Alexandre Vauthier, il look futuristico le dona ma le scarpe con il cinturino alla caviglia non sono facili, e una gonna sotto al ginocchio è una scelta azzardata per chi ha non ha gambe da gazzella:

alicia keys scarpe grammy's 2012

Sensuale e  femminile è invece l’abito scelto da Rihanna: si tratta di un modello Giorgio Armani che la cantante ha scelto perché le ricorda un outfit di Michelle Pfeiffer nel film “Scarface”. Scollatura profonda, schiena nuda e maxi spacco, la pop star non si è risparmiata ma se non osa lei non può farlo nessuno; era splendida in nero, anche se il look finto trasandato dei capelli non mi convince:

rhianna grammy award 2012 scarpe

L’abbinamento delle scarpe al vestito è perfetto, ma è proprio l’idea del PVC a lasciarmi perplessa: un tessuto trasparente sarebbe stato forse meno innovativo, ma senza dubbio più elegante e… traspirante.

Read Full Post »

Sapete perché le Mary Jane, le decolletè con il cinturino sul collo del piede, hanno questo nome? E’ merito di un fumetto piuttosto datato, “Buster Brown”: il protagonista e sua sorella Mary Jane indossavano proprio le famose scarpe con il cinturino, che fino al secondo dopoguerra hanno vestito i piedi di bambini e bambine durante le occasioni formali. Nel 1904 “The Brown Shoe Company” ha acquistato i diritti per portare “Buster Brown” nei teatri, e da lì è iniziata l’ascesa delle scarpe con il cinturino, legate per sempre al nome della sorellina del protagonista.

Dal 1920 queste scarpe hanno preso piede anche nelle scarpiere di donne più adulte, ad oggi sono tra i modelli più amati dalle collezioniste di tutto il mondo: Manolo Blahnik e Marc Jacobs le hanno rese sexy e aggressive, Miuccia Prada le propone spesso in chiave bon ton.

marc jacobs mary jane SS 2012

 

Oggi voglio proporvi un modello low cost firmato Zara, ispirato alle forme morbide dei modelli MiuMiu,davvero molto chic:

 

Realizzate in ecopelle lucida poudre (nel sito il colore è “fard”: quale donna metterebbe un fard color cera sciolta? Mah), hanno un bel tacco alto non eccessivamente sottile, che sfiora i 12 cm, alleggerito da un plateau discreto che non stona. La punta tonda piuttosto scollata si sposa alla perfezione con il cinturino che poggia sul collo del piede.

Un modello da provare, anche perché è disponibile anche in un sempiterno nero e costa solo 39.95 Euro!

Read Full Post »

Amatissimo dalle fan di “Sex And The City”, è proprio grazie al celebre telefilm che Manolo è diventato un mito, ed è dalla fine del serial che di lui si parla sempre meno; con l’uscita del primo film le sue decolletè Hangisi Something Blue hanno infuocato il cuore delle shoes addicted di tutto il mondo, ma poi? Il nulla o quasi, i modelli proposti sono spesso gli stessi, modificati di pochi dettagli, sempre molto classici e, lasciatemelo dire, noiosi.

Oggi ho trovato un sandalo degno di attenzione, molto pulito nelle forme: non si tratta di un modello particolarmente innovativo, ma è senza dubbio eterno.

Questo sandalo si chiama Trenzina, a renderlo particolare è il gioco di listini che compone la tomaia; deliziosa la treccia che sfiora il lato esterno del piede incorniciandone le forme, discreto il tacco di appena 10,5 cm. Che dire del sottopiede in sughero? Per fortuna quando il sandalo è indossato non si vede! C’è da  dire che questo materiale “povero” è piuttosto leggero e comodo, oltre che fresco.

Il modello Trenzina è disponibile in suede nero, rosso o turchese, e costa circa $745.

Read Full Post »

In questi giorni nevica in quasi tutta Italia, se non sapete come vestirvi potreste ispirarvi a Kim Kardashian, che per passeggiare nella neve di NY ha scelto le Daffodile di Louboutin, 16 cm di tacco a spillo sono perfetti quando la strada è scivolosa:

kim kardashan scarpe neve tacchi a spillo

Ovviamente sto scherzando, trovo ridicola la scelta di Kim e detesto le Daffodile, a qualcuno piace? So che non mi deluderete!

Foto: LaPassiondeLouboutin

Read Full Post »

Come vi sembrano queste decolletè firmate Lanvin?

Quando le ho viste ho pensato subito alle Blade di Casadei, il tacco cromato è molto simile, ma la parte anteriore ha una punta meno affilata, dotata di un modesto platform: il colore non rende giustizia a queste scarpe,  che nel complesso sono piuttosto eleganti e classiche, ma personalmente continuo a preferire le Blade, voi che ne dite?

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »