Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘sandali 2012’ Category

Ogni volta che mi trovo davanti a scarpe “già viste” mi sento cattiva, perché potrei semplicemente farmi i fatti miei, non dire niente, e vivere per cento anni in serenità, ma è più forte di me. Quando sono i marchi low cost ad “ispirarsi” (termine più politically correct del terribile “copiare”) è difficile farlo pesare, se il modello non è un plagio palese ben venga, ma quando sono i grandi a “trarre spunto” dai colleghi (non sono mai stata così diplomatica in un post) non trovo giustificazioni. Oggi voglio mostrarvi un sandalo maculato di Alaia, che nelle forme sembra il fratello goffo del celebre Lance di Jimmy Choo:

 

Il gioco di listini del primo è meno articolato, è vero, ma per il resto… calma piatta! E’ un po’ troppo facile ispirarsi ad uno dei modelli più amati dalle star, se da un lato c’è da dire che le forme del sandalo Lance sono talmente semplici che è facile proporre qualcosa si simile, dall’altro va aggiunto che da una maison storica come Alaia possiamo e dobbiamo aspettarci di più a livello di innovazione ed eleganza.

Colgo l’occasione per mostrarvi due nuove versioni dei Lance, che sembrano appena uscite dagli anni ’80: come vi sembrano questi pellami metallizzati coloratissimi? A me spaventano un po’, è che fanno male agli occhi, e i miei sono occhi sensibili!

 

Read Full Post »

Solo ieri ho parlato di probabili sandali ispirati al modello scultura di Casadei, ed ecco che oggi sul mio schermo sono spuntate queste calzature River Island bicolori, molto pop:

La forma del tacco è molto simile a quella del modello Casadei, ma questa versione è meno impegnativa, anche se ugualmente glamourous; l’abbinamento rosa e arancio è un must della stagione estiva 2012, la maxi fibbia è un dettaglio anni ’60 che non stona: sì, mi piacciono anche questi sandali, lo ammetto, ma non sono pronta a spendere 90 Euro per una scarpa che forse non avrò il coraggio di indossare. In realtà la indosserei, eccome, ma è presto per pensarci, meglio aspettare tutte le proposte, soprattutto quelle dei colossi del low cost!

Read Full Post »

Gli anni ’70 con le loro scarpe esagerate e altissime sono tornati,  la prossima estate sarà impossibile resistere a sandali con maxi zeppe scultura e tacchi altissimi dal chiaro appeal vintage. Non fanno eccezioni le creazioni Casadei, brand sempre pronto a declinare i vari trend in più eleganti versioni spesso molto accattivanti:

zeppe scultura fluo casadei sandali anni 70 estate 2012

Questi sandali saranno senza dubbio tra i più imitati della prossima stagione, per quanto siano eccessivi io li trovo favolosi: il tacco e il plateau, entrambi alti e vistosi, sono cavi, dettaglio particolare che li rende originali e allo stesso tempo leggeri e portabili. Discreto il gioco di listini beige e arancio, due tonalità che rendono al massimo sulla pelle abbronzata: immaginateli con un maxi dress con stampa floreale e una maxi pochette morbida abbinata all’arancio fluo, ed il gioco è fatto. E la voglia di estate aumenta!

Piccola curiosità: Cesare Casadei ha dedicato questi sandali a Lucio Fontana, fondatore del movimento spazialista, che provocò il pubblico presentando tele squarciate e bucate, giudicate spesso scandalose e prive di senso artistico. Qui sotto potete ammirare parte della collezione Casadei P/E 2012 presentata dal direttore creativo Cesare con il suo irresistibile accento romagnolo:

Read Full Post »

In molte avete espresso il desiderio di veder sparire i tanto comodi plateau dalle scarpe delle prossime collezioni, e ormai sapete che io la penso come voi, sono una purista del tacco, anche se in alcuni casi un platform sensato non mi dispiace; il caso del giorno è questo sandalo slingback di Loriblu:

sandali loriblu estate 2012

La tomaia in pelle lucida color corallo è splendida, mi piacciono molto sia il taglio dell’open toe, definito ma non troppo nudo, sia il listino sottile posteriore che sostiene il tallone; a renderli unici sono appunto tacco e plateau, entrambi rivestiti con inserti di pelle multicolor effetto patchwork: solitamente non amo questo stile ma i sandali sono così bilanciati e discreti nonostante il tripudio di colori che mi hanno conquistata. Facili da abbinare, vistosi e non volgari, sono i sandali perfetti per l’estate 2012: il prezzo? Alto, ma quasi accessibile, pari a 350 Euro. Ho detto “quasi” 😉

Read Full Post »

Il viola non è un colore facile, per anni è stato maltrattato da artisti e designer, ma per fortuna è tornato alla ribalta nelle ultime stagioni e sembra non aver intenzione di abbandonare il suo ruolo da protagonista. Ieri vi ho mostrato un modello di Valentino in raso viola, in questa calda domenica di sole voglio invece presentarvi un paio di sandali da sera firmati Gucci:

 

Questo modello si chiama Rachel ed è realizzato in un bellissimo suede viola acceso; a renderlo unico sono i maxi listini ondulati che fasciano il piede, ricoperti da una cascata di cristalli swarovsky di diverse misure in una tonalità a contrasto piuttosto indicata e molto elegante. Il tacco a spillo è sottile e slanciato, discreto il platform a isola che ricorda le creazioni di Le Silla.

Un modello da sogno, in vendita online ad un prezzo proibitivo, 995 Euro.

 

Read Full Post »

Quando ho visto questi sandali per la prima volta ho avuto delle serie difficoltà a stabilire chi li avesse creati, hanno talmente tanti dettagli particolari che classificarli facendo affidamento al consueto stile dei designer è stato impossibile: voi guardandoli avreste mai detto che sono firmati Alberto Guardiani?

alberto guardiani estate 2012 sandali tacco a spillo

Io no, non perché non apprezzi le scarpe di questo brand, ma perché non mi aspettavo tanti virtuosismi stilistici da un designer dalle linee tanto pulite; forse il 2012 è l’anno della svolta, in ogni caso questi sandali sono così originali che non ho potuto ignorarli.

Il tacco, di 13 cm, è rivestito in un tessuto simil denim a pois bianchi, in netto contrasto con la tomaia, composta da due listini incrociati stampa Vichy; il tallone in pelle lucida blu elettrico sembra prelevato da un altro sandalo più classico, e si abbina alla parte inferiore del doppio platform. La parte superiore del plateau è rivestita in suede rosso sangue, e spezza la monotonia cromatica dei tessuti.

La mia opinione di questi sandali è positiva, a lasciarmi perplessa è solo la parte del tallone, eccessivamente lavorata per un sandalo in tessuto dall’appeal marinaro; nel complesso questo modello rimane di sicuro impatto, poco adatto a chi ama passare inosservata!

Read Full Post »